Migranti, Galantino: basta parole, è l’ora di politiche responsabili

Il segretario generale della Cei: aiutiamoli a casa loro diventi una frase viva. Il segretario di Stato vaticano Parolin: la migrazione non sia una realtà forzata, ma una scelta

«Liberi di partire, liberi di restare», come da titolo della campagna promossa dalla Conferenza episcopale italiana: monsignor Nunzio Galantino lancia un segnale inequivocabile all’indirizzo di chi vorrebbe sostituire del tutto il principio della misericordia e dell’accoglienza con ricette troppo semplicistiche, ancor più quando non supportate da un’azione concreta. «L’espressione aiutiamoli a casa loro – risponde il segretario generale della Cei a margine del convegno Da Mani pulite a Cantone: il valore delle regole, organizzato in Senato – è un refrain troppo frequente, che non aiuta a capire veramente il problema», quando invece sarebbe necessario «tenere conto della libertà che hanno gli uomini di partire e anche di restare». … (link all’articolo)

 

Fonte: www.avvenire.it – 13 luglio 2017 – articolo di Matteo Marcelli

Articoli correlati

Book your tickets