“Costruttori di Chiesa”

BOSE – XIV Convegno Liturgico Internazionale “Viste da fuori”, 2 Giugno 2016

Premessa

Un tema come quello che mi è stato affidato, inquadrato peraltro nell’orizzonte di un Convegno nel quale si intende studiare in che modo – visti da fuori –  gli edifici di culto cristiani possano o debbano esprimere ciò che la Chiesa è e rappresenta, potrebbe venire evidentemente affrontato secondo diverse direttrici: pur continuando a rimanere all’interno di una riflessione squisitamente teologica e, specificamente, ecclesiologica.

La considerazione del fatto che si tratti, poi, di un Convegno internazionale, rende ancora più complessa una trattazione del genere. Tenerne debitamente conto significa, infatti, riconoscere che la Chiesa viene edificata in contesti culturali anche molto diversi tra loro, comportando verosimilmente accentuazioni ecclesiologiche ugualmente differenti. Altro è, ad esempio, costruire la Chiesa e, per conseguenza, gli edifici ecclesiali in un contesto in cui i cristiani sono maggioranza, altro in uno in cui essi sono una minoranza; altro è farlo in un contesto in cui è assodata una libertà religiosa, altro in un clima in cui i cristiani possono addirittura essere soggetti al martirio; altro ancora, in un orizzonte culturale ancora segnato da una mentalità sacrale e altro in un contesto profondamente secolarizzato… (testo completo in allegato)

 

» BOSE – Costruttori di Chiesa, 2 Giugno 2016

» Altre informazioni sul Convegno

 

Articoli correlati

Book your tickets